Giovanni Raspini realizza il trofeo per Athina Onassis
Una creazione animalier per il celebre concorso ippico.

Classe, eleganza e potenza, ovvero il cavallo. È caduta su Giovanni Raspini la scelta per la realizzazione del trofeo per il Concorso Ippico Athina Onassis-Longines, nella meravigliosa location della spiaggia di Pampelonne presso Saint Tropez. Un incontro che ha emozionato il designer toscano, orgoglioso di creare la sua ennesima opera animalier.

Così è nata la grande coppa tornita e sbalzata a mano, decorata con le due teste di cavallo in Bronzobianco, la lega dai riflessi di luna. Giovanni Raspini ha deciso di interpretare la simbologia classica del trofeo declinandola in un mood plastico attualissimo, ove la tradizione orafa artigiana si sposa col progetto contemporaneo. "Le due teste di cavallo che ho scelto per abbellire il trofeo", spiega Giovanni Raspini, “si ispirano ad un'opera mitica e senza tempo. Sto parlando delle teste scolpite da Fidia nel V secolo a.C. per il frontone del Partenone di Atene. L'impeto, il dinamismo di quelle criniere hanno soggiogato gli artisti per duemila anni, e ancor oggi ci raccontano emozioni che toccano profondamente il cuore di tutti”.

Il prestigioso concorso si tiene dal 2 al 4 giugno a Saint Tropez, in una tre giorni di grandi performance equestri, dove l'élite mondiale di cavalieri e cavalli si affronta nello CSI 5*. Emozione, bellezza, passione. Ecco l'eccellenza del marchio Giovanni Raspini, il lusso necessario che nasce dal cuore della Toscana.