La Gazette n. 29 - Skyline
La nostra tavola: volevamo fare un secchio champagne esagerato. A due piazze. Per due bottiglioni di “Vedova Clicò” o fattispecie. Bene. Che manici gli mettiamo? Coccodrilli? Leoni? Leopardi, aragoste, fiori, frutta, verdura. Non ci manca niente e se qualcosa manca si cucina espresso. Pensiamo a qualcosa di veramente non visto, non sentito e non sognato. Ve la facciamo corta. I manici di questo sontuoso, maestoso, sciampagnoso, secchione, saranno due rospi. Con le bocche bavose e gli occhioni annoiati. Basta trionfi di frutta e di fiori. Vogliamo trasformare i rospi in principi senza baciarli. Solo modellandoli nell'argento.